Automobilisti...

Che dire oggi...oggi dico che ogni tanto bisognerebbe parlare anche degli automobilisti imbranati e incapaci di circolare sulle nostre strade e non solo degli automobilisti/motoclisti beccati ai vari controlli allestiti dalle nostre forze dell'ordine (nessuna polemica o contestazione, chi sbaglia giustamente paga e da noi l'automobilista/motociclista paga tanto e in più ambiti).

Questo mio sfogo parte da un episodio accaduto questa mattina ad un semaforo. Innanzi a me un'autovettura normale (non una Ferrari e neppure una Trabant) con al volante un uomo apparentemente sulla quarantina (risultato dall'analisi del "copino" e del viso intravisto nello specchietto retrovisore). Vedo che il semaforo dei pedoni che permette l'attraversamento della nostra carreggiata passa al giallo, preludio del nostro giallo/verde, mi preparo a fare quello che normalmente si fa con un semaforo che diventa verde e mi autorizza a partire, partire! Niente, non riesco a fare quello per cui sono pronto, indefessamente il conducente dell'auto che mi precede non si avvede del verde malgrado gli automobilisti che ci seguono inizino a strombazzare in maniera esagerata (io non uso questo strumento che ritengo inutile e cafone in certe situazioni). Lui no non si muove, non si desta da questo suo stato di cerebrolabile, continua a guardare e consultare il suo smartphone mentre il semaforo meno tardo di mente ricomincia il suo ciclo, verde, giallo e in seguito rosso. Rosso che sta a significare di stare fermo, ma chi mai si è mosso con un individuo così che gira per le strade del Ticino.
Da questo episodio mi sono sgorgate dalla mente domande (ce ne sarebbero mille altre) a comportamenti che normalmente si posso vedere sulle strade e qui ne riporto solo alcune.
- Quante volte siete incappati in guidatori/guidatrici che per immettersi da una strada laterale necessitano più o meno del tempo impiegato da Saturno per orbitare attorno al Sole (29,458 anni terrestri)?
- Quante volte siete incappati in guidatori/guidatrici che per liberare il posteggio di un supermercato o altro consumano lo stesso tempo necessario alle verifiche di autorizzazione al decollo di un Boeing 747?
- Quante volte siete incappati in guidatori/guidatrici che pur trovandosi in colonna ad una velocità vicina o pari a zero si dimentica di applicare la formula relativa allo spazio di frenata ma adotta, in maniera del tutto arbitrario, una distanza di cinque, dieci o più metri facendo lievitare la colonna di due o più volte?
- Quante volte siete incappati in guidatori/guidatrici che percorrendo una strada adottano una velocità ben inferiore a quella consentita causando colonne infinite e mettendo in pericolo chi si azzarda a superarli (superamento della velocità consentita o superamento della linea di demarcazione)?

Anche questi comportamenti, sempre e modestamente mia opinione personale, andrebbero considerati al pari degli altri già inclusi nella lunghissima lista delle sanzioni applicabili alle infrazioni degli automobilisti/motociclisti.